Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookies per realizzare alcune funzionalità e migliorare la navigazione. Proseguendo con la navigazione si accetta l’utilizzo dei cookies. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra politica sulla privacy. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

PTOF 16/19

PTOF 16/19

Il Piano dell’Offerta Formativa esplicita l’autonomia scolastica e riassume in sé la progettualità e l’organizzazione educativo - didattica di ogni singola istituzione.
L’autonomia ha messo in moto un generale processo di cambiamento dell’intero sistema scolastico in quanto consente:

  • la valorizzazione di risorse interne;
  • una maggiore flessibilità dell’attività d’insegnamento che favorisce la crescita culturale e personale degli alunni riconoscendo le diversità e promuovendo le potenzialità di ciascuno;
  • la ricerca, l’introduzione e la sperimentazione di nuove metodologie didattiche;
  • il ricorso ad una formazione professionale non più generalizzata ma specifica, in conformità a richieste e necessità peculiari dei singoli insegnanti;
  • il supporto di nuove tecnologie che permettono diverse modalità d’insegnamento-apprendimento ed un maggior raccordo tra scuola ed extrascuola;
  • l’assunzione di criteri e parametri di valutazione
  • nuove modalità di gestione delle risorse finanziarie che permettono la realizzazione di progetti sulla base dei bisogni delle singole scuole.

Questo piano costituisce un quadro complessivo di riferimento in quanto:

  • sintetizza gli obiettivi formativi che s’intendono raggiungere e gli strumenti che sono utilizzati per conseguirli
  • definisce l'identità specifica di questa istituzione scolastica che nasce anche dalla capacità della scuola di reagire agli stimoli provenienti dal territorio e di porsi nelle condizioni di rispondere alle richieste della società e si declina in azioni quali :
    • la definizione dei saperi essenziali (curricolo verticale di Istituto)
    • la formazione del personale
    • l’organizzazione educativo-didattica
    • il raccordo scuola-territorio.

Il nostro Piano è redatto partendo da presupposti quali la centralità dell’alunno e la valutazione dell’efficacia dei processi messi in atto mediante l’analisi dei dati raccolti anche attraverso i questionari somministrati periodicamente all’utenza (famiglie ed alunni) ed al personale dell’istituto.
In continuità con le scelte progettuali dei precedenti anni scolastici e con gli elementi di miglioramento individuati dal RAV, il PTOF consolida le azioni già avviate e ne mette in campo di nuove per:

  1. favorire il successo scolastico di tutti gli allievi (con particolare riferimento alle varie tipologie di bisogni educativi speciali di cui sono portatori) innalzando il livello di istruzione e delle competenze degli studenti in uscita
  2. garantire il benessere psicologico e fisico di tutti gli allievi mediante l’utilizzo di metodologie inclusive, l’acquisizione di abitudini di vita sane e l’attenzione ai valori della legalità;
  3. stimolare il dialogo interculturale.
  4. assumere iniziative rivolte al pieno successo formativo migliorando anche le attività di accoglienza degli alunni e di orientamento con l’implementazione della verifica dei risultati a distanza
  5. consolidare le pratiche di recupero degli allievi in difficoltà attivando percorsi per la rimotivazione degli alunni con scarso rendimento scolastico
  6. ampliare le proposte finalizzate alla valorizzazione delle eccellenze
  7. superare la dimensione trasmissiva dell’insegnamento attraverso la revisione dell’impianto metodologico per contribuire fattivamente, mediante l’azione didattica, allo sviluppo delle competenze chiave di cittadinanza;
  8. strutturare percorsi formativi utilizzando strumenti didattici innovativi per rendere più stimolante ed efficace l’ambiente di apprendimento
  9. incrementare, sia dal punto di vista qualitativo sia da quello quantitativo, là dove possibile, le forme di collaborazione con il territorio
  10. rinforzare e potenziare l’alleanza scuola-famiglia
  11. migliorare le azioni amministrativa e didattica nell’ottica dello sviluppo delle nuove tecnologie e della dematerializzazione
  12. incrementare le competenze del personale, docente ed ATA, offrendo l’opportunità di percorsi formativi finalizzati al potenziamento delle professionalità grazie ad un utilizzo mirato delle tecnologie per il miglioramento del processo di insegnamento/apprendimento e dell’attività amministrativa ;
  • le aree rispetto a cui è prioritario attivare percorsi di formazione sono le seguenti:
  • giuridico-amministrativa (docenti ed ATA)
  • sicurezza e salute(docenti ed ATA)
  • metodologia didattica (docenti)
  • utilizzo delle tecnologie informatiche (docenti ed ATA)

E’ il documento attraverso il quale vengono riarticolate, in modo coerente, partecipato, motivato e trasparente, le scelte fatte dalla scuola e descrive ciò che la scuola offre in termini di:

  • istruzione e formazione
  • strumenti e risorse e prospetta le azioni di miglioramento e di innovazione stabilendone tempi, risorse e strumenti.

A partire dal riesame, che viene operato annualmente, scaturisce il piano di miglioramento.
Il piano di miglioramento nasce dalla lettura critica della realtà scolastica e si sostanzia nella individuazione di alcuni obiettivi strategici di sviluppo oltre che nella precisazione dei traguardi attesi. Le priorità forniscono le direzioni di marcia da sviluppare ed i risultati attesi vengono espressi in termini misurabili e controllabili, facendo riferimento a precisi indicatori

 

Categoria PTOF
Dimensione 2561.17Kb
Sicurezza Chiunque può visualizzare questo file.